Organismi Geneticamente Modificati

Gli Organismi Geneticamente Modificati derivano dall’applicazione di biotecnologie volte a introdurre nel genoma sequenze di DNA proveniente da organismi anche di specie differenti.
Nel caso delle biotecnologie agroalimentari, si mira a ottenere miglioramenti produttivi o qualitativi, rendendo le piante resistenti a parassiti, erbicidi, siccità, o variando le qualità nutrizionali.
Le sequenze di DNA esogeno integrate costituiscono un target perfetto per test di amplificazione del DNA con la tecnica PCR.

Servizi disponibili:

GMO qualitativa screening

  • Esclusione simultanea, in caso di negatività, di 40 eventi di modificazione genetica
  • Amplificazione di un gene endogeno contemporaneamente al bersaglio transgenico come controllo di effettiva estrazione di DNA vegetale e per escludere la presenza di inibitori della reazione di PCR
  • Analisi di presenza/assenza di OGM in tempo reale mediante tecnologia che utilizza l’intercalante SyBrGreen e rilevazione del segnale con tecnologia Real-Time con conseguente analisi del risultato in tempo reale ed esclusione del rischio di contaminazione da amplificati nell’ambiente di lavoro

GMO quantitativa standard :
Metodica Real-Time PCR con sonde TaqMan per la quantizzazione di indistintamente 40 eventi di modificazione genetica.

GARANZIE DI QUALITA’ OPERATE AD OGNI ANALISI
Utilizzo di controlli positivi e negativi ad ogni analisi per verificare l’efficienza dell’estrazione del DNA e l’assenza di contaminazioni

Estrazione del DNA dei campioni e analisi in duplicato per avere conferma del risultato

Controlli positivi costituiti da standard certificati OGM forniti dall’Institute for Reference Materials and Measurements (IRMM)

Svolgimento delle varie fasi dell’analisi in ambienti separati e dedicati