Biotecnologie e Biodiversità

Il tema della biodiversità costituisce un fattore strategico per la biologia moderna e le sue applicazioni in campo biomedico, veterinario, ambientale, industriale.
Oggi si parla di biodiversità non solo sotto l’aspetto delle preoccupazioni ecologiche e della conservazione della natura, ma anche come fonte di innovazione scientifica e tecnologica, come sorgente di nuovi prodotti e nuovi processi.

Le tecnologie derivate dalla genomica e dalla proteomica rendono oggi possibile una straordinaria avventura, che sta riscrivendo la biologia e le scienze ad essa collegate: una sistematica, titanica rilettura della natura a livello molecolare, accompagnata da una nuova capacità, mai raggiunta precedentemente, di ricavare dalla natura stessa informazioni, molecole, prodotti, e di utilizzarli nei campi più diversi.

Questo processo sta creando una fonte virtualmente infinita di informazioni, di nuove molecole utili, di nuovi marcatori, di nuovi algoritmi e profili diagnostici. E’ la base su cui sarà possibile, caratterizzando in modo sempre più fine e sistematico la variabilità individuale, costruire la medicina del futuro, ritagliata sempre di più sui singoli individui.

E’ perciò ormai evidente che nella biodiversità e nella sua complessità risiede uno straordinario archivio naturale, sia di metodi analitici che di strumenti di controllo naturale delle dinamiche patologiche, ambientali, dell’impatto antropico.

Questa ricchezza e questa complessità rappresentano al tempo stesso una grande sfida e una ancor più grande opportunità: una sfida, perché dimostrano come sia necessario affinare sempre più gli strumenti diagnostici e analitici; una enorme opportunità, perché la varietà di specie e di repertori genetici costituiscono una vera e propria miniera, quasi totalmente inesplorata, di preziose informazioni, di materiali e molecole nuove, di soluzioni utili ai processi industriali più diversi.

A livello applicativo, la sfida odierna della life science si gioca proprio su questo terreno: la possibilità e la capacità di trasformare rapidamente ed efficacemente questo patrimonio di dati, molecole, marcatori, in strumenti diagnostici, terapeutici e produttivi utilizzabili nella routine clinica, analitica, industriale.

Biodiversity nasce su questa nuova onda, come un contributo originale per trasformare la complessità del vivente in prodotti standardizzati e utilizzabili nella realtà quotidiana, ad iniziare dalla diagnostica; facendo proprio lo slogan della biodiversità come approccio che deve informare la ricerca applicata; accorciando il passo dalla scoperta di nuovi profili e nuovi algoritmi alla disponibilità di strumenti diagnostici standardizzati e di semplice impiego; per trasformare la complessità del vivente in ricchezza di soluzioni.